TOTTI: Roma-Juventus 4-0

myHome
descrizione e storia del Capitano della mia Roma
facebookAS Roma Fans su Facebook
TOTTI: Roma-Juventus 4-0
Sul 4-0 per la Roma, in diretta mondiale, sbeffeggia Tudor

Francesco TOTTI Francesco Totti
Data di nascita: 27/09/1976
Luogo di nascita: Roma (Italia)
Nazionalità: Italiana
Famiglia: Francesco Totti è sposato con la moglie Ilary Blasi e ha 2 figli: Cristian e Chanel
Soprannomi: Er Pupone, Bimbo De Oro, Il Capitano
Altezza: 180 cm
Peso: 80 kg
Ruolo: Fantasista / Attaccante
Numero di maglia: 10
Esordio in serie A: 28/03/1993 Brescia-Roma 0-2
Esordio nazionale: 10/10/1998 Italia-Svizzera 2-0
Squadre: Roma
Palmares:
1 Supercoppa Italiana (2007)
1 Scarpa d'Oro (2006-07)
1 Coppa Italia (2006-07)
1 Coppa del mondo (Mondiali di Germania 2006)
1 Scudetto (2000-01)
1 Supercoppa italiana (2001)
1 Oro ai giochi del Mediterraneo: (1997)
1 Campionato europeo Under 21 (1996)
1 Campionato europeo Under 18 (1995)

8 febbraio 2004
(primo tempo 1-0)
MARCATORI: Dacourt al 13' p.t., Totti all'8' s.t. su rigore, Cassano al 26' e 40' s.t..
ROMA (4-4-2): 22 Pelizzoli; 5 Zebina, 19 Samuel, 4 Chivu, 2 Panucci; 30 Mancini, 11 Emerson, 15 Dacourt (27 De Rossi dal 46' s.t.), 8 Lima; 10 Totti (21 D' Agostino dal 44' s.t.), 18 Cassano (23 Carew dal 42' s.t.). (12 Zotti, 32 Candela, 17 Tommasi, , 24 Delvecchio,). All. Capello.
JUVENTUS (4-3-1-2): 1 Buffon; 21 Thuram, 23 Legrottaglie, 4 Montero, 19 Zambrotta; 16 Camoranesi (18 Appiah dal 22' s.t.), 3 Tacchinardi, 8 Conte (5 Tudor dal 13' s.t.); 11 Nedved; 20 Di Vaio (Miccoli dal 45' p.t.), 17 Trezeguet. (12 Chimenti, 2 Ferrara, 7 Pessotto, , 14 Maresca, 9 Miccoli).
ARBITRO: Collina di Viareggio.
NOTE: serata umida ma non fredda, terreno in ottime condizioni. Ammoniti: Samuel, Conte e Camoranesi per gioco falloso, Cassano per c.n.r.. Espulsi: Montero per somma di ammonizioni. Recupero 4' nel p.t., 4' nel s.t. Spettatori: 70mila circa.

Corriere della Sera Corriere dello Sport.it
Sta per uscire dal campo. E c’è un frastuono pazzesco. Si incammina verso la panchina. E sono tutti in piedi per la standing ovation. Va piano, perché vuole godersi quel momento lì: unico, irripetibile. E’ una notte di quelle da ricordare. E’ una notte che deve dire chi potrà dare la caccia al Milan, capolista del campionato. Uno spareggio. Domenica, 8 febbraio 2004, stadio Olimpico in Roma, arbitra il signor Collina di Viareggio: la Roma sta battendo la Juventus 4-0, gol di Dacourt, rigore di Totti, doppietta di Cassano con successivo calcio alla bandierina e seduta di gruppo come nelle tribù, è il momento in cui Francesco Totti sta per essere sostituito da D’Agostino. Si gira un attimo, con lo sguardo cerca Tudor, il centrale difensivo della Juventus. Durante la partita si sono beccati. Gli fa cenno di stare zitto, l’altro guarda imperturbabile. Poi Totti fa quel gesto lì. Con la mano. E’ un gesto, in due movimenti. Prima indica il quattro con le dita. Quattro, come i gol. Poi chiude le dita e muove la mano orizzontalmente. Mimica eloquente: vai a casa, dice Totti a Tudor.

Credo che le immagini parlino da sole..

ma se le immagini non bastassero, ecco a voi il filmato!!

TOTTI unica grande bandiera del calcio e unico non mercenario del calcio. Magari fossero tutti come lui sarebbe un altro calcio...

fonte: Rete - Tutti i testi e le immagini sono disponibili nel rispetto dei termini della GNU Free Documentation License
me


Home Page © Valentina

0 commenti:

Posta un commento

Articoli Correlati