Il Codice da Vinci di Dan Brown

Utility-Fun
descrizione, storia e recensione di uno dei libro che ho letto
Title: The Da Vinci Code Il Codice da Vinci
Scrittore:Dan Brown
Data Pubblicazione:4 Luglio 2006
Genere:Thriller
Ambientazione:Francia
Protagonista:Robert Langdon
Editore:Mondadori
Traduzione:Valla Riccardo
Collana:Omnibus
Pagine:523
ISBN:8804550198
   
 
The Da Vinci CodeTrama:
Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell'opera.
Parigi, Museo del Louvre. Nella Grande Galleria, il vecchio curatore Saunière, ferito a morte, si aggrappa con un ultimo gesto disperato a un dipinto del Caravaggio, fa scattare l'allarme e le grate di ferro all'entrata della sala immediatamente scendono, chiudendo fuori il suo inseguitore. L'assassino, rabbioso, non ha ottenuto quello che voleva. A Saunière restano pochi minuti di vita. Si toglie i vestiti e, disteso sul pavimento, si dispone come l'uomo di Vitruvio, il celeberrimo disegno di Leonardo da Vinci. La scena che si presenta agli occhi dei primi soccorritori è agghiacciante: il vecchio disteso sul marmo è riuscito, prima di morire, a scrivere alcuni numeri, poche parole e soltanto un nome: Robert Langdon.

Voto
Avvincente!
Cos’hanno in comune il Louvre, Leonardo da Vinci, presunti simboli satanici, i Templari e il Santo Graal? Forse nulla o forse tutto secondo Dan Brown. Il Codice da Vinci è tutto questo, un’avvincente avventura in cui i protagonisti, non certo casuali, sono un Professore americano di simbologia, Robert Langdon, ed una caparbia crittografa della polizia francese, che si trovano a fuggire da chi li crede degli assassini, cercando nello stesso tempo di risolvere uno dei più grandi misteri della storia del simbolismo religioso.
Fortemente contestato dalla Chiesa, che vede messi sotto accusa e pian piano demoliti alcuni dei suoi fondamenti basilari, il romanzo è un mix tra la storia reale e sdoganata dalle istituzioni religiose, e quella più nascosta, o più scomoda, che , incrinando le fondamenta del mondo cristiano, è sempre stata additata come leggendaria o inventata.
E’ normale che il libro abbia suscitato due opposte reazioni. Chi lo odia, lo ritiene solo un romanzo di pura fantasia, e offensivo per i cristiani; chi lo ama, vede in esso risposte a domande che pochi hanno il coraggio di porsi. Dan Brown con il suo romanzo incrina il fondamento della religione cristiana stessa, aprendo il mondo a delle nuove rivelazioni, seppur tramite un romanzo. Saremo pronti a queste rivelazioni? E soprattutto ci crederemo?
fonte immagini:  www.unilibro.it - www.ibs.it - sbp.provincia.verona.it - www.bol.it
me


Home Page © Valentina

0 commenti:

Posta un commento

Articoli Correlati