La verità del ghiaccio di Dan Brown

Utility-Fun
descrizione, storia e recensione di uno dei libro che ho letto
Title:   Deception Point Il Simbolo Perduto
Scrittore:Dan Brown
Data Pubblicazione:2001 ( 1° edizione italiana 2005 )
Genere:Romanzo
Ambientazione:Circolo Polare Artico
Protagonista:Rachel Sexton e Michael Tolland
Editore:Mondadori
Traduzione:Pavese Leonardo
Frezza Pavese Paola
Collana:I Miti
Pagine:537
ISBN:8804560754
   
I Love ShoppingTrama:
Attenzione: di seguito viene rivelata, del tutto o in parte, la trama dell'opera.
Un meteorite, sepolto sotto i ghiacci del circolo polare artico, è stato localizzato dalla Nasa e sembra contenga fossili di insetti che proverebbero una volta per tutte l'esistenza di vite extraterrestri. Prima di divulgare la notizia, il presidente degli Stati Uniti vuole essere sicuro dell'autenticità della scoperta, anche per non compromettere la sua futura (ma già incerta) rielezione. La giovane Rachel Sexton e il professor Michael Tolland sono inviati sul posto insieme ad altri studiosi ma presto si rendono conto che si tratta di una truffa colossale, orchestrata ad arte. Ma da chi? E chi ha assoldato la banda di killer che li ha presi di mira, costringendoli a scappare e a rifugiarsi tra i banchi galleggianti di ghiaccio?

Voto
Modesto!
Comincio col dire che il romanzo non è male, ma nemmeno da ricordare come il migliore. Si legge molto velocemente e non annoia. In questo libro, come in Angeli e Demoni d'altronde, si vedono già molto bene le tematiche care all’autore, il suo personale modo di dipanare la trama, lo stile nel tenere alta la tensione e la maniera di presentare, delineare e far evolvere i personaggi. La trama intanto non vede coinvolti Templari, Illuminati, o qualsivoglia setta; non c'è nemmeno il Vaticano di mezzo, e per Brown è quasi una novità... E' una sorta di romanzo di fantapolitica o di spionaggio, che anche se non arricchisce il genere, certo non lo impoverisce. L'incipit è sempre più o meno lo stesso : il protagonista di turno viene prelevato all'improvviso da dove si trova e catapultato nell'occhio del ciclone; l'azione si svolge tutta in un lasso di tempo ristretto, e si svolge molto in fretta, generando una certa 'ansia' che tiene il lettore attento e non lo annoia; i capitoli sono molto brevi e tagliati proprio nel punto di climax. Lo si legge comunque con piacere e velocemente, insomma un paio di giorni si possono anche dedicare...
fonte immagini: unilibro.it - ibs.it -bol.it
me


Home Page © Valentina

0 commenti:

Posta un commento

Articoli Correlati