Fuga per la Vittoria

Consigliato:  Assolutamente Sì
Title: Escape to Victory (UK: Victory)  
Fuga per la Vittoria
Nazione: U.S.A.
Anno: 1981
Genere:  Drammatico -Storico - Sportivo
Durata:  110'
Regia: John Huston
Sceneggiatura: Evan Jones
Yabo Yablonsky
Soggetto:   Jeff Maguire
Djordje Milicevic
Yabo Yablonsky
Produzione: Freddie Fields
Mario Kassar
Andrew G. Vajna
Montaggio: Roberto Silvi
Fotografia: Gerry Fisher
Scenografia: J. Dennis Washington
Musiche: Bill Conti
Cast:  Michael Caine Capitano John Colby
Sylvester Stallone Robert Hatch
Daniel Massey Colonello Waldron
Tim Pigott-Smith Maggiore Rose
Amidou Andrè
Pelé Luis Fernandez
Bobby Moore Terry Brady
John Wark Arthur Hayes
Osvaldo Ardiles Carlos Rey
Paul Van Himst Michel Fileu
Kazimierz Deyna Paul Wolchek
Hallvar Thorensen Gunnar Hilsson
Max Von Sydow Magg. Karl Von Steiner
Gary Waldhorn Müller (allenatore naz. tedesca)
Werner Roth Baumann (cap. naz. tedesca)
Jean-François Stévenin Claude
Carole Laure Renée
Gunter Wolbert radiocronista tedesco
 
Fuga per la Vittoria
Fuga per la Vittoria
Fuga per la Vittoria
Fuga per la Vittoria
Fuga per la Vittoria
 
Doppiatore:  Ferruccio Amendola Cap. Robert Hatch
Cesare Barbetti Cap. John Colby
 
Trama:
In un campo di concentramento tedesco per prigionieri di guerra, l'ufficiale nazista Von Steiner riconosce nel recluso Colby un famoso giocatore di calcio inglese. Von Steiner è un accanito tifoso e non ha ancora digerito il fatto che la nazionale tedesca non abbia mai vinto la squadra britannica. Propone, perciò, un incontro fra una squadra tedesca e una composta dai prigionieri alleati. I prigionieri, oltre agli allenamenti, si preoccupano anche di organizzare la propria fuga.
Cinema-Tv
La mia recensione
Voto
Capolavoro!
Oltre al grande cast di attori che lo costituiscono, questo film ha anche un notevole numero di grandi alteti compreso Pelè. Da non dimenticare che il film è tratto da una storia vera, la quale però, nella realtà, non si concluse così bene visto che ai giocatori composti da una rappresentativa degli stati dell'est) era stata fatta una proposta che li costringeva ad un bivio...avrebbero dovuto giocare una partita contro la nazionale tedesca se avessero vinto sarebbero stati tutti uccisi, se perso avendo così dimostrato la superiorità della Germania nazzista)sarebbero stati liberati. I giocatori dell'est capirono che una vittoria avrebbe potuto innalzare il morale della popolazione,così decisero di giocare strenuamente, e riuscirono a vincere firmando però la loro condanna a morte. Il film non rispecchia la storia vera però è davvero emozionante, con un eccellente colonna sonora e una partita davvero al cardiopalma, il miglior film realizzato sullo sport più bello del mondo...
 
 
 

Curiosità:
La cosa non è irreale: Fernandez esce dal campo infortunato e, secondo le regole dell'epoca, non viene sostituito (le sostituzioni furono introdotte solo negli anni 50-60, prima in Sudamerica e poi in Europa): all'epoca il giocatore infortunato usciva, la squadra restava con un uomo in meno, che poteva poi rientrare - se ripresosi - in qualunque momento. Nel caso del portiere, questi poteva essere sostituito temporaneamente da un altro giocatore, cosa che avviene tutt'oggi se una squadra ha esaurito le sostituzioni.
Voci Correlate:
Partita della morte evento a cui film è ispirato
La cosiddetta partita della morte è stata una partita di calcio giocata tra ufficiali tedeschi e giocatori ucraini il 9 Agosto 1942. La partita della morte ha ispirato tre lungometraggi cinematografici, tra i quali il più famoso è senz'altro lo statunitense Fuga per la vittoria, nel quale, però, viene rappresentato un lieto fine che nella realtà non si verificò.
    “Fuga per la VIttoria”

Fonti e link correlati:FilmUP.com -Wikipedia - www.movieplayer.it
rigore finale di fuga per la vittoria!
me


Home Page © Valentina

0 commenti:

Posta un commento

Articoli Correlati