Il genio della truffa

Consigliato:  Sì













Title:  Matchstick Men  
Il genio della Truffa
Nazione:  Usa
Anno:  2003
Genere:  Commedia
Durata:  120'
Regia:  Ridley Scott
Sceneggiatura:  Nicholas Griffin
Ted Griffin
Soggetto:  Eric Garcia Romanzo
Fotografia:  John Mathieson
Montaggio:  Dody Dorn
Scenografia:    Tom Foden
Costumi:  Michael Kaplan
Musiche:  Hans Zimmer
    
Cast:  Nicolas Cage Roy
Sam Rockwell Frank Mercer
Alison Lohman Angela
Bruce Altman Dott. Kelin
Bruce McGill Chuck Frechette
Sheila Kelley Kathy
Jenny O'Hara Signora Schaffer
Steve Eastin Signor Schaffer
Beth Grant Signora della lavanderia
Fran Kranz Ragazzo
Tim Kelleher Vescovo
Nigel Gibbs Holt
Giannina Facio Impiegato della banca
 
Il genio della Truffa
Il genio della Truffa
Il genio della Truffa
Il genio della Truffa
Il genio della Truffa
Il genio della Truffa
 
Doppiatore:  Nicolas Cage Pasquale Anselmo
Sam Rockwell Giorgio Borghetti
Alison Lohman Letizia Ciampa
Bruce Altman Ennio Coltorti
Bruce McGill Roberto Draghetti
Doppiaggio:   C.D. Cine Doppiaggi

Direzione:

  Tonino Accolla

Assistente:

  Valentina Miccichè

Dialoghi Italiani:

  Tonino Accolla
Produzione:   
Produttore:  Sean Bailey
Ted Griffin
Jack Rapke
Ridley Scott
Steve Starkey
Produttore
esecutivo:
  Robert Zemeckis
Co-Produttore:  Giannina Facio
Charles J.D. Schlissel
Distribuzione:  Warner Bros
    
Sito Ufficiale:   matchstickmenmovie.warnerbros.com
Al cinema:  Venezia: 26 Settembre 2003
 
Trama:
Roy e Frank sono una coppia di truffatori da strapazzo, ma la loro “società” è fruttuosa. Nella vita privata Roy non ha altrettanto successo. Ci sta poco con la testa ed è costretto a ricorrere a uno psicanalista. Scopre che ha una figlia adolescente, Angela, e la routine meticolosamente ordinata si infrange. Mentre egli matura sentimenti paterni per la quattordicenne, lei è attratta dalla discutibile carriera del paparino. Angela vuole far parte della società. Ma la cosa potrebbe mettere seriamente in pericolo la salute mentale di Roy, e il suo stile di vita...
Cinema-Tv
La mia recensione
Voto
Molto bello!
Premesso infatti, che non stiamo parlando di un film indimenticabile ne per contenuti, ne per le sopravvalutate interpretazione degli attori, è innegabile che nel complesso la pellicola funziona alla perfezione, proprio in virtù dell'abilità registica di Scott.
Roy è un Nicolas Cage più bravo che mai. L'attore americano fa dei tic e delle bizzarre abitudini del suo personaggio una vera arte. Improvvisa contrazioni e smorfie del viso, sospiri e mugolii, infonde una maschera drammatica alla sua recitazione che nel dipanarsi dell'avvincente vicenda aumenta sempre di più di intensità fino alla commozione.
Gli ruotano attorno Sam Rockwell (il socio Frank) e Alison Lohman (nei panni della figlia Angela) con i quali si avverte un pieno affiatamento. La Lohman in particolare, che peraltro da ventiquattrenne interpreta una quattordicenne, fornisce una prova convincente. Attori bravi, senza dubbio, ai quali il lavoro è facilitato dalla direzione sempre attenta e precisa di uno che si chiama Ridley Scott che lavora su un copione sul quale ha messo le mani anche Robert Zemeckis, produttore esecutivo. E scusate se è poco.
Fonti e link correlati:FilmUP.com - www.movieplayer.it - www.antoniogenna.netme


Home Page © Valentina

0 commenti:

Posta un commento

Articoli Correlati